Bondora: Recensioni e Opinioni sulla Piattaforma di P2P Lending

Bondora Opinioni e Come Funziona - Copertina

Ti ho già espresso il mio apprezzamento per la piattaforma Bondora in un precedente articolo (se ancora non l’hai letto corri a leggerlo per sapere cosa ho scritto a riguardo, ma stavolta voglio mostrarti come funziona e, soprattutto, cercherò di darti le mie opinioni e la mia recensione personale raccontandoti i motivi che mi hanno spinto ad utilizzarla ancora oggi e con tanto entusiasmo.

La piattaforma Peer-To-Peer Lending mi ha permesso di guadagnare interessi passivamente e in tutta sicurezza, e sono convinto che non la lascerò per diverso tempo. Perché? Te lo spiego subito.


Cos’è Bondora?

Bondora.com è tra le più famose e consolidate piattaforme di Peer-to-Peer Lending, anche dette semplicemente P2P Lending. Ha elaborato oltre 320 milioni di euro di prestiti prestiti dal 2009 e vanta 12 anni di successo. 

Accessibile in quasi tutta Europa, la piattaforma ha sede in Estonia ed è legalmente autorizzata ad operare dall’Autorità di vigilanza finanziaria estone, o FSA, il principale organo di regolamentazione del Paese. 

Bondora permette di guadagnare interessi prestando del denaro ad altri utenti o a società. Questi prestiti vengono gestiti in maniera completamente automatizzata e in sicurezza.

Bondora Recensione
Logo di Bondora.

Come Funziona Bondora?

I guadagni garantiti da Bondora dipendono dal piano scelto per utilizzare la piattaforma. Ad oggi i piani sono tre:

Honeygain Ads - Leggi la Recensione
  • Go & Grow: con una rendita del 6,75% e a basso rischio (che consiglio assolutamente)
  • Portfolio Pro: con rendimenti variabili dal 6% a circa il 20% e ad alto rischio
  • Portfolio Manager: con rendimenti variabili tra il 10% e il 18% a seconda della strategia selezionata a rischio medio 

La piattaforma è caratterizzata da un’interfaccia estremamente intuitiva che permette anche di filtrare i prestiti in base a tantissimi fattori. Un modo comodo per esplorare velocemente tra i prestiti disponibili che fanno al caso tuo.

Piani offerti da Bondora
Piani offerti da Bondora.

Registrazione e Primo Investimento

Iniziare ad investire con Bondora è semplicissimo. Sono pochi e semplici, infatti, i passaggi da seguire per effettuare il primo investimento.

Prima di tutto bisogna effettuare la registrazione sul sito di Bondora. Se effettui la registrazione tramite il mio link dedicato potrai ottenere 5€ di bonus immediati.

Una volta terminata la registrazione si passa al caricamento dei fondi. Per depositare i fondi puoi scegliere tra diversi metodi di pagamento come la carta di credito Visa o MasterCard, ma anche TransferWise ed il classico bonifico bancario SEPA. Non ci sono depositi minimi, quindi potrai iniziare a depositare anche solamente 1€. 

Il terzo step, infine, è quello di scegliere il metodo di investimento selezionando una tra le tre opzioni disponibili, ossia Go & Grow, Portfolio Manager e Portfolio Pro.

Io consiglio assolutamente di utilizzare il metodo Go & Grow, poiché è completamente passivo e comporta un rischio più basso rispetto agli altri due. Il rendimento per Bondora Go & Grow è del 6,75% annuo.

Una volta stabilito il deposito e la modalità investimento, i soldi verranno prestati in maniera automatica per il tempo stabilito. Da questo momento in poi maturerai giorno dopo giorno degli interessi, visibili in ogni momento nella dashboard. 

Una volta ricevuti i guadagni potrai scegliere se reinvestirli nuovamente o prelevarli.In ogni momento potrai, inoltre, consultare il resoconto dei tuoi investimenti dalla Dashboard.

Commissioni

Tra gli altri aspetti che ho apprezzato c’è l’assenza di commissioni. Infatti, proprio come altre piattaforme di P2P Lending in Europa, Bondora non presenta alcuna commissione per gli investitori che si trovano nel mercato primario. Le spese sono previste solamente nel caso in cui decidi di utilizzare il mercato secondario per vendere i tuoi diritti di prestito a un altro investitore.

Bondora Recensione: Investirci è Sicuro?

Per rispondere a questa domanda occorre premettere che i prestiti su Bondora non prevedono una garanzia di riacquisto. Ma questo non rappresenta un problema se scegli il giusto approccio. 

Alcuni utenti di Bondora in passato non hanno apprezzato il fatto di aver avuto cattivi ritorni o addirittura di aver perso soldi con la piattaforma. Tuttavia, questa è un’eventualità non così sorprendente se si leggono con attenzione i dettagli dei loro investimenti. Infatti, molti utenti hanno scelto di investire in prestiti ad alto rendimento, e di conseguenza anche ad alto rischio, molti di questi sono andati in default, portando a cattivi risultati. 

Per tale motivo mi sento di consigliarti un approccio più cauto se non vuoi ricevere brutte sorprese. Infatti, per i principianti (ma non solo) l’ideale è quello di scegliere il piano Go & Grow per avere la tranquillità di investimenti a basso rischio.

Go & Grow
Panoramica del piano Go & Grow di Bondora.

Per gli utenti più avanzati, invece, può essere una buona idea anche il Portfolio Pro, ma in tal caso sarebbe più conveniente investire solo nei prestiti più sicuri sulla piattaforma.

Come al solito, mi preme ricordare che ogni investimento ha la sua dote di rischio, e maggiore sarà l’investimento e più sarà rischioso. Perciò, se vuoi avere più probabilità di guadagnare senza perdere i tuoi investimenti ti consigli di iniziare con il profilo Go & Grow.

La Sicurezza di Bondora

Per quanto riguarda, invece, la sicurezza della piattaforma, posso dire che, personalmente, mi sono informato molto ed ho notato che la gestione del denaro è ottima. Infatti, i soldi degli utenti vengono trattenuti da SEB Bank, una banca scandinava con un alto rating. Le finanze di Bondora, inoltre, sono separate dal denaro degli investitori in modo da tutelarli anche in caso di fallimento della piattaforma.

Bondora: Recensione e Opinioni Personali

Nella mia recensione personale di Bondora, devo sicuramente dare un voto positivo soprattutto per la presenza dei tre piani per investire e, quindi, ritengo che sia la piattaforma ideale per tutti i tipi di investitori, dai più prudenti ai professionisti. 

Ad oggi la sua reputazione la precede, rendendo Bondora una piattaforma allettante e degna di fiducia. 

In molti, come me, sono molto soddisfatti dei guadagni e del funzionamento della piattaforma, e non posso che consigliarla anche a te. Ciò che apprezzo di Bondora, oltre ai buoni rendimenti e alla serietà della piattaforma, è anche la sua interfaccia pulita e intuitiva oltre alla possibilità di mettersi in gioco scegliendo la strategia migliore per gli investimenti.

Interfaccia Intuitiva di Bondora
Interfaccia intuitiva di Bondora.

Un altro aspetto che mi piace di Bondora è l’assenza di costi e commissioni, esclusa la commissione di €1 per il prelievo con il profilo Go & Grow. 

Moltissimi utenti apprezzano la piattaforma, tanto che su Trustpilot raggiunge un punteggio di 4.7 di gradimento. Bondora afferma che il 15% degli investitori guadagna più del 15% e persino il 20% all’anno.

Questi dati non posso confermarteli, ma negli ultimi tempi ho visto molta gente condividere i propri guadagni e, soprattutto, con il Portfolio Pro sono arrivati a guadagnare il 13% di quello che hanno investito, utilizzando una strategia a medio rischio.

Bondora Recensione: Consigli per Iniziare a Investire

Oltre a darti la mia recensione e le mie opinioni su Bondora, voglio darti qualche piccolo consiglio su come iniziare ad investire con questa piattaforma.

Esistono alcuni utenti investitori che investono in piattaforme che promettono altissimi guadagni. Non devi assolutamente fare questo errore ed essere come loro che si lasciano tentare dagli elevati tassi d’interesse (che arrivano a superare anche il 40%), ma è fondamentale analizzare il relativo livello di rischio.

Perciò, la soluzione ideale penso sia quella di partire dal Go & Grow per passare pian piano al Portfolio Manager e Pro, sempre tenendo conto che ad una maggiore percentuale di guadagno corrisponde un rischio più alto.

Per quanto riguarda il trasferimento del denaro su Bondora, dovrai tenere presente il limite di utilizzo della tua carta di credito Visa o MasterCard. Perciò, in caso di somme più importanti sarà molto più conveniente utilizzare altri metodi di pagamento come il classico bonifico bancario. 

L'articolo potrebbe contenere dei e link affiliati. Per maggiori informazioni, visita la pagina disclaimer.